• +39 3358117997
  • info@bimpianti.it

Terrestre o DTT

Decoder Televes zapper e PVR

 

Descrizione:
Ricevitore Zapper SCART DVB-T

Zapper di piccole dimensioni collegabile direttamente alla presa Scart.
USB PVR Ready: registra tramite USB con pen drive o hard disk esterno opzionale (FAT32)
Dotato di sensore IR e telecomando.
Porta USB per riprodurre archivi di file Video e audio.
La porta USB è utilizzabile anche per aggiornamenti software.
Funzioni EPG e Sottotitoli.

Specifiche tecniche:
Compatible MPEG2, DVB
Menú facile da usare
Memoria per 1500 programmi
Aggiornamento software rapido e facile con porta USB.
Funzione timer, accende e spegne il ricevitore automaticamente.
Guida Elettronica dei programmi (EPG)
Funzione Zoom
Supporta OSD, Teletext e Sottotitoli (standard TXT)
Supporta Teletext VBI
Uscita multi-video – CVBS, RGB
Conversione automatica PAL/NTSC
Salva l’ultimo programma automaticamente
Dispone di 3 giochi
FUNZIONE CINE: permette di vedere File video nei formati DivX (5.0 o superiori), Xvid, MPEG da una memoria USB o un lettore di SD/MMC.
FUNZIONE MUSICA: permette l’ascolto di File audio nei formati MP3 direttamente da memoria USB, o da un lettore di SD/MMC o lettore MP3.

Digitale terrestre per alberghi hotel e residence

Eccoci finalmente giunti al fatidico 16 Novembre tra pochisimi giorni si passerà al DTT su tutto il Lazio, forse qualcuno si è chiesto cosa succederà negli alberghi o magari negli hotel, be hanno poche alternative o cambiare tutti i televisori oppure adattare l’impianto con nuove tecnologie come i moduli di transmodulazione COFDM PAL con questo sistema si trasformano i canali Digitali Terrestri in normali canali PAL per poi canalizzarli e ritrasmetterli attraverso la rete di antenna esistente.

Eseguiamo lavori di ristrutturazioni distribuzione televisiva per hotel, centrali COFDM/PAL

televes

per maggiori informazioni: Osvaldo Bizzarri tel 3358117997

banner1

IL DIGITALE TERRESTRE NEGLI HOTEL SENZA RISTRUTTURAZIONE

Adeguamento degli impianti per la ricezione della TV digitale Terrestre nelle Strutture Alberghiere con le centrali di testa Auriga

Con l’avvento della nuova tecnologia Digitale Terrestre è necessario distribuire i segnali con modulazione DTT in impianti di medio/grandi dimensioni senza avere la necessità di avere un decoder per la visione di tali programmi (Hotel, Villaggi Turistici, Strutture Pubbliche).

Analogamente è necessario distribuire nelle stesse strutture i segnali della TV via satellite di lingua straniera.

Per questo la nuova centrale A207 è in grado di integrare in un unico mobile tutto l’hardware necessario alla distribuzione di 8 canali (da sat, terrestre o sorgenti A/V) e convertire i segnali Digitali in segnali PAL VHF o UHF rendendoli visibili su tutti i comuni televisori.

Il sistema è modulare e versatile e consente di installare più centrali in cascata fino a ottenere il numero di canali desiderato

Con la centrale modulare Cofdm/Pal Serie A207, nessun decoder nelle stanze e nessun intervento di ristrutturazione per ricevere subito il Digitale Terrestre.
La centrale Serie A207 riceve il segnale digitale terrestre (Cofdm) dall’antenna TV e lo elabora e transcodifica in modo da renderlo adatto all’impianto esistente come se fosse un normale canale analogico (Pal).

tivu-sat.gif

Come funziona Tivù sat

Per chiarire ogni dubbio e spiegare come si ricevono i segnali Tivù sat diffusi via satellite, analizziamo quali apparecchiature sono necessarie per vedere tutto, specificando che la parabola deve essere puntata a 13° est sui satelliti Hot Bird di Eutelsat.

tivu-sat.gif

Bisogna essere in possesso di un decoder SAT (un altro, non quello di SKY) dotato di accesso condizionato NAGRA e interattività MHP. La presenza della piattaforma MHP è indispensabile per fruire i contenuti interattivi come, ad esempio, la Guida elettronica ai programmi EPG.
Chi possiede un decoder SAT dotato di Common Interface potrà utilizzare l’apposita cam NAGRA, disponibile dai primi mesi del 2010. Se il decoder sat non è di tipo MHP sarà impossible accedere ai servizi interattivi.

Per accedere al servizio è necessario possedere una smart card, tale smart card viene distribuita in bundling negli apparecchi approvati da Tivù sat oppure inviata agli utenti in regola con il pagamento del canone di abbonamento alla radiotelevisione, che ne facciano richiesta alla RAI, a fronte di un pagamento di 6 euro a titolo di rimborso spese. Dovrà essere attivata seguendo una semplice procedura descritta nel manuale di istruzioni.

banner1

DTT Chiavetta sky digitale terrestre

Una chiavetta digitale per accedere attraverso la piattaforma satellitare di Sky anche ai canali gratuiti disponibili sul digitale terrestre. E’ l’uovo di colombo trovato dall’azienda di Murdoch per aggirare il problema della moltiplicazione dei decoder, visto il passaggio definitivo dall’analogico al digitale entro il 2012.

A partire da dicembre, per consentire ai propri abbonati di completare il passaggio alla tv digitale accedendo anche ai canali gratuiti disponibili sul digitale terrestre, Sky lancera’ sul mercato la ‘Digital Key’, una piccola penna Usb con funzione di sintonizzatore tv digitale terrestre che, collegata al decoder Sky Hd, o My Sky Hd, consentira’ di accedere a tutti i canali in chiaro disponibili sul digitale terrestre in modo semplice ed economico. La ‘Digital Key integrera’ nella Guida Tv Sky la programmazione dei canali digitali consentendo di fare zapping su tutta l’offerta digitale in chiaro senza cambiare telecomando.

Da qui si evince che ci sarà ancora necessità dell’antenna terrestre, ma non del decoder.

Cosi’, spiegano da Sky, gli abbonati avranno a disposizione un’ampia offerta di canali televisivi digitali, accedendo oltre che al bouquet di canali tematici e in alta definizione di Sky, anche a tutta l’offerta in chiaro presente sia sul digitale terrestre che sul satellite.

Centrale Televes Avant HD

Centrale TELEVES Avant HD. Ref. 5328

La nuova centrale di amplificazione, evoluzione della Avant 5, ora costruita pensando all’alta definizione ed al digitale terrestre. 
Centrale di testa analogica/digitale programmabile, utilizzabile sia su villette unifamiliari che collettive oppure su impianti centralizzati, la centrale è caratterizzata da una estrema facilità di installazione, una elevata affidabilità, basso consumo. La programmazione della centrale può avvenire per mezzo di un apposito programmatore esterno oppure attraverso un personal computer.

Piattaforma TivùSat

 

Presentata alla fine di luglio ufficialmente TivùSat, la piattaforma digitale satellitare gratuita appartenente alla società Tivù SRL, un consorzio formato dai tre più grandi player della televisione nazionale, ovvero Rai, Mediaset e Telecom Italia Media.

Disciplina per l’installazione di antenne di ricezione televisiva terrestre e di parabole satellitari.

ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DEL CONSIGLIO COMUNALE

riguarda l’installazione di antenne centralizzate e le pene per la mancata rimozione delle antenne abbandonate o non funzionanti.

Antenna centralizzata -una proprietà comune-

Se il condominio è dotato di antenna fin dalla sua nascita, essa è, ai sensi dell’art. 1117 c.c., un impianto comune.

La prima cosa che bisogna chiarire è che l’installazione di un’antenna ad uso esclusivo di un solo condomino non lo esime dal partecipare alle spese per la manutenzione dell’antenna comune. Infatti, in base a quanto stabilito dall’articolo 1118 II comma c.c. “Il condomino non può, rinunziando al diritto sulle cose anzidette (leggi le cose comuni n.d.A.) , sottrarsi al contributo nelle spese per la loro conservazione”. In sostanza senza una delibera presa all’unanimità, che stabilisca diversamente, dovrà continuare a pagare per un bene dal quale non trae alcuna utilità.

TELEVES DAT HD

L’ALBA DI UNA NUOVA ERA DIGITALE

La televisione Digitale Terrestre sta prendendo piede nella nostra vita

Il nuovo ambiente digitale ci offrirà più canali e più servizi mai visti finora

La Televisione ad Alta Definizione presto arricchirà l’offerta dei servizi della Televisione Digitale Terrestre

Televes presenta la prima antenna intelligente al mondo con taratura automatica del segnale.

 

Connettori F a compressione

Presentiamo un connettore di nuova concezione, il cosiddetto connettore a compressione, la cui
particolare caratteristica è di essere stagno, ovvero a tenuta d’acqua. Detto connettore assolve questa
caratteristica grazie alla uniforme pressione che il suo corpo centrale esercita sulla guaina del cavo,
dopo essere stato compresso con un’apposita pinza e grazie alla presenza di un anello O-Ring nella
sua apertura frontale. Se ne suggerisce l’uso in tutte le installazioni in ambienti critici e ostili, siano esse
all’esterno, in ambienti con accentuata presenza di umidità e dove ci sia pericolo di allagamento.